PRENOTA IL CHECK-UP GRATUITO

Nome e Cognome 
Telefono 
Sesso 
  maschio    femmina  
Età 
Orario preferito per il contatto 
Motivazione 
Email 
Come ci hai trovato? 
Inserire le lettere visualizzate nel riquadro a lato jxeqstzm Aiutaci a prevenire lo SPAM!
    

RITROVA LA TUA IMMAGINE

LA SOLUZIONE REALE AL PROBLEMA CAPELLI ESISTE, VIENI NEL NOSTRO CENTRO E UN ESPERTO BIOLOGO TE LA ILLUSTRERA'

Trico Accademy S.r.l.  via Cernaia 24, 10122 Torino - P.IVA 11019640017

 
TricoAccademy

Recapiti

  • Numero Verde - dal Lunedì al Sabato: 9:30am - 19:30pm
  • 800 910 253

Alopecia androgenetica

L’alopecia androgenetica, conosciuta anche con il nome generico di calvizie, consiste nella perdita di capelli a causa di un iniziale assottigliamento e miniaturizzazione di questi ultimi. La causa è da ricondurre agli ormoni androgeni, nello specifico al diidrotestosterone. Gioca un ruolo fondamentale l’enzima 5-alpha-reduttasi, il quale è in grado di trasformare il testosterone in diidrotestosterone.

In commercio esiste un farmaco, la finasteride, in grado di inibire l’azione di questo enzima; il problema sono gli effetti collaterali di questo inibitore. Non viene utilizzata solo per il trattamento dell'alopecia androgenetica, in realtà questo è un utilizzo secondario. Il farmaco nasce per la cura dell'ipertrofia prostatica benigna e del cancro alla prostata. Purtroppo, tra gli effetti collaterali, annovera disturbi all’apparato uro-genitale, provocando disturbi dell'erezione, dell'eiaculazione e di calo della libido.

Inoltre nel 2009, l'agenzia di controllo per i medicinali e i dispositivi medici inglese (MHRA) ha pubblicato i risultati di una ricerca condotta sugli studi clinici e sull'esperienza post-marketing con questo farmaco, secondo cui non si può escludere che la terapia con finasteride aumenti il rischio di contrarre carcinoma mammario.

Questi sono validi argomenti sui quali ragionare prima di iniziare ad assumere questo farmaco, considerando anche che, se si inizia questa terapia, essa dovrà essere continuata per tutta la vita, se si vogliono preservare i risultati ottenuti.

L’alopecia androgenetica si può manifestare in età adolescenziale, intorno ai 17 anni, o attorno ai 30 anni, con decorsi differenti. Nel primo caso la calvizie colpisce le tempie, le quali iniziano a diradarsi velocemente. Successivamente viene colpito il vertice, fino a quando le due zone non si espandono a tal punto da confluire l’una nell’altra; questo porcesso porta la persona a diventare calva, fatta eccezione per una striscia laterale e posteriore, chiamata 'corona ippocratica'. La scala Hamilton-Norwood è stata sviluppata proprio per misurare il grado di alopecia nell'uomo.

Quando invece si manifesta in età un po’ più avanzata, l’alopecia ha un decorso più lento, tanto da poter non rendere mai la persona calva. In ogni caso si evidenzia un

 importante stato di diradamento che colpisce la testa dalle tempie fino al vertice.

Ma cosa succede esattamente ai follicoli?

I follicoli si indeboliscono gradualmente, producendo strutture capillifere sempre più deboli e sottili. Chiaramente questi sono capelli ammaliati che, oltre a non dare una copertura ottimale, hanno un ciclo vitale sempre più ridotto, fino a quando il follicolo non sarà più in grado di produrre nulla; a questo punto si atrofizzerà cessando quindi di vivere.

Sebbene sia una problematica che da sempre ha colpito gran parte degli uomini, negli ultimi anni è stata riscontrata una grande incidenza anche tra le donne, al punto da colpirne il 40%. Nelle donne la regione di debole e tutta quella antero-vertice, ovvero la zona che parte dalla fronte per arrivare alla parte alta della nuca. Si nota un diradamento sempre più pronunciato, una sempre maggior visibilità del cuoio capelluto, fino ad ottenere (raramente) zone glabre. La scala Ludwig misura il grado di alopecia nella donna.

L’alopecia androgenetica è un’alterazione di carattere genetico e quindi ereditario, ma molti altri fattori possono concorrere ad aggravarla. Lo smog, l’alimentazione, alterazioni cutanee (es. sebo in eccesso), lo stress, eventi traumatici sono tra questi.



 

Effettua il prima possibile  l’esame del capello: un semplice test può salvare i tuoi capelli.

 

 

Energizza i tuoi capelli

Iscriviti alla newsletter

Evolution

Una dieta bilanciata aiuta a combattere la caduta dei capelli, poichè contribuisce in modo significativo a mantenere efficiente lo scambio di sostanze a livello del cuoio capelluto. Nutrirsi bene vuol dire vivere sani, belli.. e a lungo!

Smart

Il Centro Trico Accademy, si avvale di prodotti naturali eccellenti per la cura dei capelli che NON SONO TESTATI SUGLI ANIMALI!

Speciali

Trico Accademy, oltre che risolvere i problemi di capelli, contribuisce a salvare gli animali: parte degli incassi della società saranno devoluti a canili e gattili!

Orari apertura

Lunedì-Venerdì: ....... 9.30 to 19.30

Sabato: .................. 10.00 to 19.00

Domenica: .............. chiuso

Accettiamo

Top of Page